I Campi gara - Bacino N 1

BACINO DI PESCA N° 1
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Campi gara

Campi di gara
I CAMPI GARA DELLA CONCESSIONE BACINO N°1 - COMELICO E SAPPADA
CAMPO GARA AGONISTICO
(lettera G del corredo topografico)


Istituito dalla CARTA ITTICA PROVINCIALE è PERMANENTE.

E' omologato dalla F.I.P.S.A.S. - C.O.N.I. nel 1986 : unico in Provincia di Belluno.


CORSO IDRICO : Torrente PADOLA - Comune di S. Stefano di Cadore

SVILUPPO DEL PERCORSO:

3 km. dal nuovo ponte della strada provinciale per Danta di Cadore alla confluenza nel Fiume Piave.

CARATTERISTICHE:

Classico torrente alpino con portate costanti di ottimo livello;

larghezze da ml.15 a ml.25;

alterna correnti moderate, numerosi tonfi e raschi terminali su percorso molto articolato, cascatelle e piccoli repellenti naturali;

rifugi adatti alla ricerca in tutto il percorso.

Completamente boscato l'argine di sinistra orografica.

Non esistono attraversamenti di condotte elettriche né importanti opere idrauliche trasversali.

LOGISTICA e SERVIZI :

Per l'intero percorso, in argine destro orografico, dal ponte della provinciale per Danta di Cadore alla Caserma dei Vigili del Fuoco di S. Stefano di Cadore, il torrente è fiancheggiato da strada asfaltata con funzione preminente di "pista ciclabile" e "passeggiata turistica".

Nei giorni di svolgimento delle operazioni di allestimento del campo gara e di immissione del materiale ittico prescritto, vengono di volta in volta autorizzati al transito gli automezzi dell'organizzazione responsabile. Di norma è la S.P.S. Trota Team Alto Piave, affiliata FIPSAS-CONI.
Nei giorni di svolgimento delle gare autorizzate dalla Provincia secondo il Calendario federale, la percorrenza è riservata agli automezzi dei Giudici di Gara, del Servizio Sanitario e di Pronto intervento ed a quelli di Polizia provinciale e Vigilanza FIPSAS.
Nei periodi infrasettimanali in cui non si svolgono gare di Calendario FIPSAS, compresi quelli in cui l'esercizio di pesca è vietata dalla Legge regionale e dal Regolamento provinciale, l'autorizzazione a percorrere la pista ciclabile con automezzi di servizio è riservata soltanto agli Agenti preposti al Servizio di Vigilanza ittico-ambientale.
La pista è sempre aperta al transito ciclabile e pedonale.
Lungo tutto il percorso esistono spazi di sosta dotati di panchine e tavoli rustici; vi sono accessi fissi all'alveo del torrente, ma durante le manifestazioni agonistiche essi vengono integrati e tabellati con segnaletica specifica regionale secondo necessità.
Nelle aree di ingresso e di uscita dal percorso a servizio del campo gara e, più precisamente, a monte nello spazio antistante l'ex fabbrica "Galvanova" e, a valle, nello spazio disponibile presso la "Falegnameria Pellizzaroli", vi sono posteggi per le auto dei concorrenti ancorché non custoditi.
In località Campitello, nell'omonimo abitato presso il ponte per Danta di Cadore, esistono pubblici esercizi e negozi. Al termine del percorso di gara, praticamente a ridosso del centro storico di S. Stefano di Cadore, si collocano alberghi, ristoranti,bar e negozi d'ogni genere, compresa la sede dell'ASL con guardia medica continua.

CAMPO GARA A RADUNO
(lettera C del corredo topografico)
Istituito dalla CARTA ITTICA PROVINCIALE è PERMANENTE.

E' stato già utilizzato più volte come Campo Gara Agonistico di categoria e come Campo di riserva dalla FIPSAS-CONI a partire dai Campionati Italiani del 1997 e successivamente per le prove finali degli assoluti individuali a "spinning".


CORSO IDRICO : Fiume PIAVE - Comune di S. Pietro di Cadore


LOGISTICA E SERVIZI:

Parallelo al corso del Piave, sulla sinistra orografica, si snoda lo spazioso nastro d'asfalto della strada regionale n.355 della Val Degano. Nel primo terzo, verso l'abitato di Presenzio, il greto presenta facili accessi continui sino al ponte omonimo; poi gli argini artificia1i, costruiti dopo la terribile alluvione del 1966, limitano la facilita di accesso dalla sommità del manufatto, ma sono percorribili facilmente al piede, all'interno del greto, sino alla briglia prospiciente il campo di calcio. Nuovamente facile salire, scendere o pescare dall'argine a scogliera elastica nell'ultimo segmento che conclude sulla passerella pedonale di Mare di S. Pietro.
Sempre parallelamente all'argine sinistro, servito dalla comunale via Picosta, esiste un valido punto di sosta e d'appoggio: l'Albergo Ristorante Genzianella sede anche di un recapito territoriale del Bacino di pesca N.1 sin dalla sua costituzione, ove si possono acquistare permessi, ottenere materiale informativo e ovviamente, soggiornare in tutte le stagioni.

CARATTERISTICHE:

In questo tratto il Piave che scende dalle sorgenti della Val Sesis di Sappada, è ancora "giovane e magro" per difetto di tributari generosi. Pochi infatti i torrentelli che vi confluiscono passando per il territorio di Sappada: Rio Siera, Rio Storto, Rio Lerpa, Rio Bianco.
Si rimpingua soltanto in loc. Salafossa ricevendo il Cordevole di Visdende che, da par suo, offre portate idonee a raddoppiare i volumi di questo giovanissimo Piave.
E' comunque sempre un "signor torrente" con filoni di correnti non solo centrali all'alveo, prevalentemente con fondale ciottoloso e sabbioso, ottimo per lo spinning.
L'alveo si sviluppa all'interno di una serie di depositi ciottolosi, con pochi massi sulla sinistra orografica, privi di vegetazione arborea; fitto bosco invece sull'argine opposto per almeno due terzi dell'intero percorso.

LOGISTICA E SERVIZI :

Parallelo al corso del Piave, sulla sinistra orografica, si snoda lo spazioso nastro d'asfalto della strada regionale n.355 della Val Degano. Nel primo terzo, verso l'abitato di Presenzio, il greto presenta facili accessi continui sino al ponte omonimo; poi gli argini artificia1i, costruiti dopo la terribile alluvione del 1966, limitano la facilita di accesso dalla sommità del manufatto, ma sono percorribili facilmente al piede, all'interno del greto, sino alla briglia prospiciente il campo di calcio. Nuovamente facile salire, scendere o pescare dall'argine a scogliera elastica nell'ultimo segmento che conclude sulla passerella pedonale di Mare di S. Pietro
Sempre parallelamente all'argine sinistro, servito dalla comunale via Picosta, esiste un valido punto di sosta e d'appoggio: l'Albergo Ristorante Genzianel1a, sede anche di un recapito territoriale del Bacino di pesca N.1 sin dalla sua costituzione, ove si possono acquistare permessi, ottenere materiale informativo e ovviamente, soggiornare in tutte le stagioni.

BACINO DI PESCA N° 1     -   COMELICO - ALTO PIAVE
e-mail: info@bacinocomelicosappada.eu
Torna ai contenuti | Torna al menu