Piano di Gestione - Bacino N 1

BACINO DI PESCA N° 1
Vai ai contenuti

Menu principale:

Piano di Gestione

Bacino di pesca N.1
PIANO DI GESTIONE ITTICA DEL BACINO N°1
La CARTA ITTICA PROVINCIALE  ha previsto ed attuato un piano quinquennale di gestione ittica.

Tale piano scaturisce dalla elaborazione dei dati sulle semine e sulla pressione di pesca e prevede, in generale, di effettuare la gestione sulle sole aste principali e sui principali affluenti, dichiarando i reticoli minori zone ove non è consentita la pesca, ma che comunque,rimanendo in concessione al Bacino, possono essere utilizzati come aree di accrescimento o a scopo di piscicoltura.

Su proposta del Concessionario è stato, pertanto, individuato un vasto reticolo idrico compreso nel territorio del COMELICO e SAPPADA e comprendente tutto il bacino idrografico dell'alto corso del fiume Piave, definito quale "Area di interesse alieutico": in pratica vi sono inclusi tutti i corpi idrici ove viene esercitata a vario titolo la gestione della pesca.

Si tratta di un comprensorio di oltre 65 chilometri quadrati in cui la gestione si sviluppa su circa 145 km. di percorsi torrentizi e fluviali da quote alte, anche superiori a 1.800 metri, alle minime di fondovalle come i 740 metri di località "Tre Ponti" ove è collocato il confine sud della Concessione.

La scelta delle aree di interesse alieutico deriva dall'esigenza di poter disporre di una superficie certa per i piani di gestione nonchè di poter mettere a punto un sistema codificato di raccolta dati al fine di fruire degli stessi per le diverse esigenze.

Di conseguenza, su tutte le aste idriche di interesse alieutico è stata effettuata una razionale zonizzazione, ossia la scomposizione delle singole aste in segmenti a gestione differenziata.

L'intera superficie del reticolo idrografico è pertanto sezionata nelle varie zone identificate con una lettera.
BACINO DI PESCA N° 1     -   COMELICO - ALTO PIAVE
e-mail: info@bacinocomelicosappada.eu
Torna ai contenuti | Torna al menu